COVID-19

"Presentazione Piano Socio-Economico per l'emergenza"

CORONAVIRUS: presentiamo il Piano per l’Emergenza Socio-Economica della Regione Campania, 604 milioni di euro per interventi a sostegno delle fasce deboli della popolazione e dell’economia.

 

Il Presidente della Regione – con il contributo delle proposte pervenute da istituzioni locali, gruppi politici, organizzazioni sociali, sindacali e imprenditoriali, istituzioni bancarie, il volontariato e le organizzazioni religiose – ha definito il Piano Socio Economico della Regione Campania contro la crisi, stanziando oltre 604 milioni.

Tra le misure principali assunte dalla Regione si segnala:

1) Contributo alle famiglie con disabili

2) Pensioni al minimo portate a 1.000 euro per due mesi

3) Contributo di 2.000 euro alle imprese commerciali, artigiane e industriali

4) Bonus a professionisti e lavoratori autonomi

5) Bonus alle aziende agricole e della pesca

6) 30 milioni per il comparto del turismo

Il Piano, dettagliatissimo, prevede una serie di misure di sostegno per le politiche sociali. Oltre 270 milioni per interventi a sostegno di persone in stato di difficoltà, azioni di sostegno ai servizi socio-assistenziali sul territorio, interventi per il recupero e la redistribuzione delle eccedenze alimentari, ulteriori azioni per le persone immigrate negli insediamenti informali del Basso Sele, di Castel Volturno e comuni limitrofi. Ma anche misure di sostegno per il diritto allo studio; potenziamento servizi sociali mediante anticipazione risorse agli ambiti territoriali; interventi a favore delle famiglie con figli al di sotto di 15 anni.

In particolare, tra le misure di maggiore rilevanza e con impatto immediato, si segnala quella relativa al sostegno straordinario a favore dei pensionati titolari di pensioni sociali e di assegni sociali (75.665 persone): nei mesi di maggio e di giugno prossimi, a tutti i pensionati che percepiscono dall’Inps un importo mensile inferiore a 1.000 euro la Regione Campania erogherà un contributo tale da garantire i 1.000 euro al mese. Poiché l’importo medio mensile erogato dall’Inps a questi soggetti è pari a 497 euro, la Regione Campania coprirà mediamente i restanti 503 euro. Oltre 220 milioni saranno invece destinati alle misure di sostegno alle imprese, ai professionisti/lavoratori autonomi e alle aziende agricole e della pesca.

In qualità di Presidente della Commissione Attività Produttive, Lavoro, Turismo e Commercio sono particolarmente contento che sono state recepite anche molte mie indicazioni per i 30 mln destinati al comparto del Turismo e il contributo per le piccole imprese commerciali.

Tale sostegno è di rapida corresponsione in quanto erogato direttamente dall’INPS attraverso le proprie banche dati. Secondo i dati forniti da Federalberghi Campania, la platea degli aventi diritto è di circa 25.000 lavoratori per un importo di 300 euro mensili ciascuno per 4 mensilità.

Alle microimprese (imprese artigiane, commerciali, di servizi o industriali con meno di 10 addetti e fino a 2 milioni di euro di fatturato), che rientrano nei settori colpiti dall’attuale crisi economico-finanziaria, viene erogato nel mese di aprile un contributo una tantum di 2.000 euro; tale misura viene attuata anche mediante la collaborazione istituzionale del sistema delle Camere di Commercio e dei Dottori Commercialisti; si stima di sovvenzionare circa 40.000 imprese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *